Daumont è un affisso registrato presso la FCI (Fédération Cynologique Internationale). Per questo tutti i cuccioli nati da noi porteranno, sul loro pedigree, il prefisso Daumont prima del loro nome. I nostri cani vivono in casa con noi. In media abbiamo una cucciolata all’anno che viene pianificata accuratamente. Teniamo in particolare considerazione i metodi di allevamento naturali ovviamente integrati dalle conoscenze moderne. Cerchiamo costantemente di migliorare le linee di sangue su cui lavoriamo, così come l’alimentazione, la crescita dei cuccioli ecc. I nostri cuccioli hanno contatto costante con gli umani, gli altri cani presenti e con il mondo esterno. Il nostro obiettivo è un dalmata felice, sano, sicuro di se. Il futuro di ogni razza è nelle mani di allevatori responsabili e per questo motivo cerchiamo di fare del nostro meglio. Ma soprattutto ricordate: un cane non è un oggetto e tantomeno un giocattolo. Pensateci diverse volte se veramente volete un dalmata: il tenero e simpatico cuccioletto che potreste aver visto in foto o dal vero crescerà e diventerà un cane adulto con le sue esigenze –e le sue dimensioni– e di cui dovrete occuparvi per parecchio tempo.

Quando giunse il momento di decidere quale nome proporre alla FCI tramite l’E.N.C.I. (Ente Nazionale della Cinofilia Italiana) per la registrazione dell’affisso, avevamo già scelto alcuni nomi. Questi scaturirono dal desiderio di collegare il cane dalmata ad una delle sue funzioni svolte in passato. Sicuramente la funzione più elegante e “di rappresentanza” è stata quella di accompagnare le carrozze. Dunque vennero comunicati alla FCI diversi nomi di eleganti carrozze d’epoca. Purtroppo la FCI comunicò che tutti questi nomi erano già stati registrati da allevamenti nel passato ed erano tuttora tutelati dalla stessa FCI, quindi non era possibile usarli. Furono quindi sottoposti altri due nomi di carrozze seguiti da altri nomi legati alle località dove ci trovavamo. Il primo nome della seconda lista venne scartato per un’assonanza e, fortunatamente, il secondo Daumont venne approvato e registrato.

Daumont deriva dal nome di un tiro di carrozza molto elegante e questo termine venne aggiunto al nome di numerosi tipi di carrozze. Si tratta di un tiro a sei o quattro (nella versione principale, a due in quella ridotta à la demi Daumont) e venne introdotto in Francia durante il regno di Napoleone I dal duca D’Aumont. Nelle carrozze tirate da un tiro à la Daumont i “cocchieri” siedono sui cavalli di sinistra che quindi vengono sellati. In questo modo la guida della carrozza avviene agendo direttamente sui cavalli dalla sella e non più dal sedile del cocchiere.

Eliminando il sedile del cocchiere si ottiene un veicolo più elegante soprattutto nelle carrozze aperte, dove la mancanza della cassetta del cocchiere fornisce molta più visibilità alle persone che siedono nella stessa. Per questo motivo il tiro à la Daumont venne usato soprattutto nelle carrozze di gala.

Daumont_Dalmatians-Home.html
HomeDaumont_Dalmatians-Home.html